Contatore accessi gratis Associazione Malte
 IndietroInvia e-mail
Data:
24.06.2022     
Orari:
18:00-19:00
Luogo:
Festival La punta della lingua - Ancona (AN)
Indirizzo:
Banchina Nazario Sauro, 1, 60121 Ancona AN, Italia

Venerdì 24 giugno 2022 – Sala delle Polveri - Mole Vanvitelliana di Ancona

 

LA MERAVIGLIA

SONIA ANTINORI E CARLA MANZON RICREANO LA MAGIA DELLE MERAVIGLIE AL FESTIVAL LA PUNTA DELLA LINGUA

Carla Manzon dà voce e ritmo a La meraviglia di Sonia Antinori, una storia senza tempo, con un afflato poetico che riporta lo spettatore in un tempo altro, alle proprie origini.

Venerdì 24 giugno, alle ore 18, nella Sala delle Polveri della Mole Vanvitelliana di Ancona, nel ricco programma del Festival La Punta della Lingua, si rinnova la magia di un poemetto poetico, un testo visionario sulla meraviglia, intriso dello stupore che abita ogni uomo e che rende ognuno ancora potenzialmente capace di viaggiare in altri tempi e spazi, oltre il conosciuto, oltre il ragionevolmente noto, verso la molteplicità dei mondi.

La meraviglia è una meditazione nella stanza delle meraviglie, una lunga fantasticheria, un poema sull’immortalità, un discorso sugli umani inganni e le speranze tra pietre volanti, astri infuocati, insetti luminescenti e le ripide creste di un paesaggio d’incanto.

L’evento si inserisce nel progetto di audience development e di formazione del pubblico che la compagnia MALTE sviluppa da anni attraverso vari strumenti sul territorio regionale, nazionale e internazionale.

LA STORIA

Nel 1602 il calzolaio Vincenzo Casciarolo, raccogliendo pietre nei calanchi del Monte Paderno per estrarne pigmenti, scoprì la pietra della meraviglia, spongia solis o lapis bononiensis, un esemplare di barite con straordinarie proprietà di fosforescenza, di cui scrissero scienziati, filosofi e pensatori, tra cui Galilei e Goethe. In questo cristallo gli alchimisti credettero di riconoscere la pietra filosofale e improvvisati cercatori sperarono fosse la traccia di una più vasta vena di preziosi nascosti nell'incavo della montagna. La nostra storia si dipana attraverso le favole e le scoperte che hanno accompagnato questa avventura lunga quattro secoli e che ancora oggi affascina studiosi e naturalisti. Attraverso le rapsodiche memorie di una fantomatica donna senza nome e senza età, sfila una sarabanda di collezionisti, visionari, filosofi e scienziati, ossessionati dalla condizione di finitezza dell'uomo e accomunati da una vocazione ribelle e sapienziale.

NOTE DELL’AUTORE

Da anni lavoro su forme di teatro post drammatiche e La meraviglia è un poemetto teatrale per voce sola sull'immortalità (che in questa storia fantastica coincide con la capacità di sospendere il tempo, emancipandosi dalla contingenza e dal pensiero dominante).

Per descrivere la mia idea di scrittura cito le parole di Cristina Valenti (professoressa associata in Discipline dello Spettacolo presso l'Università di Bologna), nella postfazione a una mia raccolta antologica: “La dimensione del sogno, la possibilità per gli individui di trovare scampo in dimensioni altre, che sfociano di volta in volta nel livello onirico, o nel gioco infantile, o nell’invenzione di vite diverse è ben presente nei personaggi dell’Antinori. Non si tratta di spazi di libertà, evidentemente, eppure si esercita in essi l’attitudine più indomita della scrittrice di drammi, quella affidata a una lingua che non si fa imbrigliare in codici o convenzioni, scalando vette di lirismo alla cui altezza si inerpicano inaspettatamente gli emigrati lituani, il barbone, l’attivista politico… Claudio Meldolesi sembrava riferirsi a Sonia Antinori quando coglieva nella stagione del dopo dramma un’apertura alla poesia connessa con l’assenza di codici: Il livello poetico della lingua appartiene alla radicalità del teatro dell’Antinori. Perché il non dramma costringe ad agire in una sorta di situazione desertica priva di luoghi di riferimento, in cui facilmente ci si smarrisce, ma in cui la condizione di solitudine porta a immaginare un mondo innescato dalla variabilità poetica. Perciò volge spesso alla poesia la scrittura dei nuovi autori teatrali.

Sonia Antinori

NOTE DELL’ATTRICE

La meraviglia di Sonia Antinori è un testo prezioso per più ragioni. Perché racconta di un metallo che esiste nelle colline bolognesi, una pietra aurea, una sorta di pietra filosofale, magica. Perché è scritto con una lingua poetica, molto articolata che richiama una lingua antica, quasi una lingua del Settecento. Perché è la storia dell'emancipazione di una serva, di una donna – siamo nel secolo dei Lumi – che diventa una maestra alchemica al servizio di un grande scienziato. Ma è anche la storia di un bellissimo rapporto tra questo maestro mai anziano e questa quasi bambina. È la meraviglia di scoprirci meravigliati davanti alla natura, a un albero, a un bambino, a un bosco. Oggi purtroppo tutto questo si sta perdendo, ma sarebbe importante ritornare a scoprire le meraviglie della natura, per capire che noi siamo molto più piccoli rispetto a Lei.

Carla Manzon

LA MERAVIGLIA di Sonia Antinori

con Carla Manzon

produzione MALTE – Musica, Arte, Letteratura, Teatro, Etc.
con il sostegno di MiC
evento realizzato in collaborazione con Festival La Punta della Lingua

Ancona, Sala delle Polveri - Mole Vanvitelliana
Venerdì 24 giugno

ORARIO spettacolo ore 18
BIGLIETTO UNICO 5 euro

INFO E PRENOTAZIONI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ufficio stampa compagnia MALTE
Mariella Iannuzzi

+39 3381859757
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


Categoria Reading | Visualizzazioni 637

Prossimi eventi

Eventi Passati

Contatti

MALTE
Via Raffaello Sanzio, 14
Ancona (AN) - 60125
Italy
Codice Fiscale: 90039190377
Partita Iva: 02661771200
email: info@maltezoo.eu
fb: Facebook MALTE

Trasparenza

Per avere le informazioni inerenti l’art. 8 D.L. 8/8/2013 N.91 convertito in legge il 7/10/2013 sulle cariche sociali, curricula ed eventuali compensi percepiti dai membri degli organi associativi consultare il documento sulla trasparenza.

Back to Top

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.